Archive for January, 2007



da OLOCAUSTO / Charles Reznikoff. 1975

Bambini 1 Una volta, tra i trasporti, ce ne fu uno di bambini – due treni merci pieni. I giovani che selezionavano gli averi di quelli portati alle camere a gas dovettero spogliare i bambini – erano orfani – e poi condurli al “lazarette”. Lì le SS li fucilarono. 2 Un grosso camion a otto […]

NOVE POESIE / Jeamel Flores – Haboud

Jeamel  Flores–Haboud Nove poesie da Pleamor 2003 – 2004 [traduzione italiana di Giuliano Mesa]   A perpetuar tu espera El hombre su paquete de cosas desperdicios descamina la acera crepitando incrédulo en la trasnoche aciegas en las hondadas tristes de infértiles cangrejales masturbio que nunca como si sólo eso fuera sus pies y el camino […]

  l’udito non accompagna più il pensiero, che non pesa. oggi è sicuro l’allontanamento, e sia stabile: la percezione è parlata, e sì: e l’affanno sì, e l’innovazione sì, di certo: e l’incompiuto, anche. Non si trova dignità, e non cortesia in nulla, che poi diletti. – per poco, il verde non diventa un luogo […]

LA REALTA’: UNA FACCENDA OTTUSA / Amedeo Martegani

La realtà è una faccenda ottusa e forse è per questo che sembra attrarre tanto. Un’empatica similitudine ci fa desiderare quello che sembra assolutamente appartenerci proprio come destino. Sapere, sapersi, misurarsi, osservarsi. Pare che la cosa migliore sia essere strumento di misura o di perlustrazione perché tutto va annotato e ordinato. L’ottusità dello sforzo è […]

MANALIVE There are men departing only at stations on the long autumn trains, IT IS SECRETELY FORBIDDEN TO LIVE IN MIRRORS, on the silver tracks sunrises and sunsets whine like a distant cicada. ………………………………At Easter a postcard from Hamburg will reveal they have put on some weight, it will be on us to take care […]

STATO DI COSE 1671 / Gianluca Gigliozzi Per sette giorni e sette notti nessun segno d’uomo sui sentieri fangosi, quest’Iberia pare più vuota del cuore dello spilorcio e dell’ignavo – finalmente, ma si fa per dire, s’imbattono in villaggi di contadini schiantati dalla fame, pestati da sudiciume, piagati da terzane, vaioli, pellagre – lavorano nei […]

il dramma della vita / valère novarina. 1984

  Scena finale L’UOMO DI ASSE – Tutto ciò che vive è perfetto. IL BAMBINO SCARPICO – Allo stadio di vuoto, l’uomo segue l’uomo, ci si accanisce sopra. L’uomo ripete l’uomo… Qui ho trovato riposo. GIAN VISAGERIO – Che si scaccino tutti dal mondo ! GIAN D’ALTRUI – Formate una parata ! È qui che […]

PRATI / Andrea Inglese. 2006

Prato n° 23 (olio su tela) Succede prima o poi di avvicinarsi al prato. Non direttamente, come se uno ci camminasse sopra (o dentro). Ma per una mediazione, di cui è responsabile una persona. Un individuo incontrato per caso, più vecchio di te, che finisce con l’invitarti a casa sua, e non te ne parla […]






000

About

You are currently browsing the G A M M M weblog archives for January, 2007.

Longer entries are truncated. Click the headline of an entry to read it in its entirety.

Archives

Categories

Archives

Categories








































tutti i testi pubblicati in
(e ospitati da) GAMMM
sono sotto una Licenza
Creative Commons
= all texts (CC) by
m.giovenale, m.guatteri,
a.raos, m.zaffarano & hosts.
/ if not specified,
all photos are (CC) by m.giovenale /


gammm is a non-profit site.
to support us you can donate
anything you want: paper,
used computers, money, manors.
feel free to make us rich,
and tell us how: email us:
gammm_redazione [at] yahoo [dot] it

! thank you !




gostopGIF_R