TESTI / Greta Rosso. 2006

TESTI / Greta Rosso

 

TESI

1-Come mozzi glabri, raccontarsi di un viaggio che si può fare anche con la nave capovolta: il ponte sommerso in acqua, bolle cupe nelle profondità palesano il movimento.

2-I respiri permangono rotanti: anidride carbonica che parrebbe prossima all’orale sortita, e rifugge ululando giù nei polmoni alla vista dell’aria pulita; l’aria carica di ossigeno lanciata col petto in fuori alla volta del cavo, e se la da a gambe di fronte agli spaventosi scarti di una respirazione che tutto distrugge, impantana, affoga.

3-Vorremmo almeno essere un’architrave. Di qui non passerebbe l’artista, l’impulso genitale, la donna, il conte in vestaglia, il culo, il risveglio, l’estasi. Ma estasi è un vocabolo sgradevole e riesce a passare, mentre ridiamo della sua goffaggine, e viene ri-elevato al rango di certezza.

4-L’espletamento del mio dovere di ora è inconcusso, ma non sufficiente. Una lezione di fisica imparata a memoria. Non posso più rispettare il sapere. Quell’unopiùuno non trova risultati concordi. So solo il quadrimestre, e il suo nome è tautologia.

5-Orbene io ti dirò: occorre dirigere, rendere reversibile, riconoscere come ingenerato. L’unica risposta è senso di insoddisfazione nel basso ventre, mi alzo e vado a pisciare.

6-Ogni sensazione, che sia durata anche meno dell’Istante di protocollo, è imperitura e ora insopportabile.

7-Moira non vorrebbe questo. Non lo vorrebbe così.

8-Sì.

9-No.

10-(è impronunciabile, ma il silenzio lo svela)

 

racconti in forma di cinque righe. I

Creammo l’equipe Madonna.
Lo scopo era comporre per le masse sogni meno affranti.
Dormivamo su ponti sotto i quali la notte passavano molti treni.
Nel buio superavo il mio stesso sonno, rotolavo fra le mie braccia senza chiuder occhio.
Nel buio morivo d’allarme.

 

racconti in forma di cinque righe. II

Raggiunta la massima capacità artistica, ci accingemmo ad elevare l’unico scopo:
un movimento ai cavalli caduti nelle guerre da che esistono le guerre.
Ultimammo il lavoro in tre mesi, illuminati, inquietanti e meravigliosi
(come gli uomini che fanno bene l’occhiolino). Poi la bomba.
A volte mi capita ancora di sentirmi felice e bevo un goccio di whiskey.











































tutti i testi pubblicati in
(e ospitati da) GAMMM
sono sotto una Licenza
Creative Commons
= all texts (CC) by
m.giovenale, m.guatteri,
a.raos, m.zaffarano & hosts.
/ if not specified,
all photos are (CC) by m.giovenale /


gammm is a non-profit site.
to support us you can donate
anything you want: paper,
used computers, money, manors.
feel free to make us rich,
and tell us how: email us:
gammm_redazione [at] yahoo [dot] it

! thank you !




gostopGIF_R