CAMPO D’AZIONE/ Alessandro Broggi. 2007

a W. S.

Giulio propone un brindisi. Tutti bevono. Berta ride e riceve uno schiaffo da Carlo, cui reagisce appena. La padrona del locale non reagisce, Berta ride e Carlo le dà un bacio. Bernarda si piazza davanti a Carlo, si alza la sottana con una mano e gli tende l’altra mano aperta. Si siede. La padrona le porta un würstel freddo e lo sbatte sul tavolo. Samantha ballonzola verso Carlo. Carlo le allunga brutalmente una mano tra le cosce e le sputa nella mano tesa. Gustavo osserva annoiato il basso ventre di Samantha, poi le dà una moneta. Carlo si alza in piedi e ghigna perfidamente. La padrona va verso Carlo e senza dire una parola gli dà uno schiaffo. Berta ride e si prende uno schiaffo anche lei. Carlo prende Berta per i capelli e la trascina da Gustavo, tenendo la faccia di Berta davanti alla patta di Gustavo. Berta fa cenni di assenso e Carlo lascia la presa. Gustavo si alza, non dice una parola e addenta con violenza un pezzo di pane. La padrona si dirige verso Carlo. Il bell’uomo, intanto, non stacca lo sguardo dalla bella donna, senza guardare si infila la mano nella tasca dei pantaloni e sempre senza guardare allunga a Samantha una banconota di grosso taglio. Carlo vuole acchiappare i soldi ma la padrona è più veloce. Carlo si siede respirando affannosamente. Berta vuole consolarlo, ma lui si allontana. La padrona si dirige verso il tavolo della bella coppia con le mani ai fianchi. Gustavo mangia sempre più voracemente. Il bell’uomo fa un cenno di rifiuto con la mano, senza distogliere lo sguardo da quello della bella donna. La padrona si siede al tavolo di Giulio e Bernarda. Gustavo comincia a muoversi, bacia Giulio sulla bocca, la padrona sulla fronte e Carlo sulla bocca e sulla fronte. Carlo schifato si strofina le labbra per pulirle. Gustavo va verso il tavolo della bella coppia e prende maldestramente a pugni il bell’uomo, colpendolo alle spalle. Il bell’uomo fa un cenno di rifiuto con la mano, senza distogliere lo sguardo da quello della bella donna. Mentre quello gli sta facendo cenno, Gustavo gli acchiappa la mano e se la mette tra le gambe. Il bell’uomo osserva con freddezza e senza particolare interesse come Gustavo si eccita con la sua mano. Samantha si chiude la bocca con le mani e sussulta isterica. Carlo si avvicina e assesta un ceffone alla bella donna. La padrona strappa la mano del bell’uomo a Gustavo e se la mette tra le gambe. Bernarda avanza di soppiatto, passando dà uno schiaffo al bell’uomo e si mette la mano di Carlo tra le gambe. Giulio li raggiunge e inginocchiatosi davanti al gruppo in azione li implora di smettere. Berta in piedi guarda la scena con freddezza, facendo un’enorme bolla con una gomma da masticare, che infine le scoppia sul viso. La bella coppia viene trascinata a terra e spogliata brutalmente. Carlo mostra di voler violentare la bella. Gustavo cava i pantaloni al bello ridendo a singhiozzi. La padrona si solleva il grembiule e si siede sulla faccia del bello. Bernarda è appostata dietro a Giulio e aspetta la sua erezione per poterla sfruttare per sé. Ora la bella coppia è sepolta completamente sotto i corpi degli altri. Infine il sangue comincia a schizzare. Berta è in piedi nello stesso posto e continua a fare sempre nuove bolle con la gomma da masticare. La bella coppia viene mangiata. Gustavo dà una botta in testa a Carlo con un pezzo di carne. A sua volta la padrona lo picchia con un femore. Giulio rimane seduto, assente, giocando con i resti dei cadaveri. La padrona colpisce Carlo con un osso costale. Carlo reagisce appena. Berta si toglie le scarpe e le calze e infila le dita di un piede nella bocca di Carlo. Carlo ciuccia e piange. Uno dopo l’altro tutti seguono il suo esempio, tranne Gustavo che osserva la scena con irritazione. Bernarda dà uno schiaffo a Gustavo, che prende a leccare il piede di Berta piagnucolando. Samantha bacia il sedere di Berta. Berta dà un calcio a uno dei due scheletri, si siede al tavolo dove era seduta la bella coppia e beve il loro spumante. Giulio va da Berta e nasconde il viso nel suo grembo. Lei gli versa in testa un bicchiere di spumante. Lui scivola stancamente a terra e resta steso per un po’. Samantha lo raggiunge e gli bacia la mano, facendo la riverenza. Bernarda si sfila una scarpa e una calza, va verso Giulio e gli dà un calcio nel sedere. Appena questi si volta offeso, gli infila il piede in bocca. Berta solleva un osso per picchiare Gustavo, poi improvvisamente si ferma e abbassa lentamente il braccio. Si precipita su Bernarda e le affonda la testa in uno dei cadaveri. Berta lascia Bernarda e prende a sistemarsi i capelli. Bernarda si nasconde sotto il tavolo e si accoccola addosso a Samantha. Berta e Gustavo assentiscono mormorando.

(Da Quaderni aperti, in Nono Quaderno Italiano di Poesia Contemporanea, a cura di F. Buffoni, Marcos y Marcos, 2007. Image: Hee Jung Kim, Pink, 1999, C-print, 11 x 14 inches, Clampart, New York.)











































tutti i testi pubblicati in
(e ospitati da) GAMMM
sono sotto una Licenza
Creative Commons
= all texts (CC) by
m.giovenale, m.guatteri,
a.raos, m.zaffarano & hosts.
/ if not specified,
all photos are (CC) by m.giovenale /


gammm is a non-profit site.
to support us you can donate
anything you want: paper,
used computers, money, manors.
feel free to make us rich,
and tell us how: email us:
gammm_redazione [at] yahoo [dot] it

! thank you !




gostopGIF_R