CHOOSE / Duchamp

Lunedì 5 ottobre 1965

Nel catalogo dell’esposizione New Sculpture by George Segal organizzata alla Sidney Janis Gallery [di New York] appare la dichiarazione: “Per Segal non si tratta dell’oggetto trovato, ma dell’oggetto scelto. Marcel Duchamp”

 

___

[ in J.Gough-Cooper, J.Caumont, Effemeridi su e intorno a Marcel Duchamp e Rrose Sélavy 1887-1968, Bompiani, Milano 1993 ]

DELENDA EST CARTHAGO / Olivier Cadiot. 1988

— • █ ■ 
Olivier Cadiot
DELENDA EST CARTHAGO
[ da: L’art poétic’, P.O.L., 1988 ]

1° sto per mettermi a scrivere
2° mi sono disposto a scrivere
3° sono destinato a scrivere

Si deve distruggere Cartagine
Si deve distruggere
Cartagine
oppure Bisogna distruggere Cartagine

Furor
Furor quidam ira est
La collera è una specie di pazzia

Numquam venit
Non è mai venuto

Res est difficilis dictu
È una cosa difficile da dire

Jamdudum
Jamdudum
già da tempo

Timeo / ne veniat
Temo che non venga

Haud scio / an recte fecerit
Non so se non ha fatto bene oppure Forse ha fatto bene
Non so [ se non ha fatto bene ] o se [ piuttosto ] ha fatto bene

Gaudeo / te valere
Mi fa piacere che tu stia bene
Mi fa piacere che tu stia bene

 

— • █ ■ 

[ trad. di m. zaffarano ]

LE GRAND NOIR DU BERRY… / Julien Blaine. 2006

 

j.blaine. le grand noir...GAMMM è orgogliosa di ospitare un testo appena uscito di Julien Blaine, in ebook. Si tratta di Le grand noir du Berry brayait avec le baudet du Poitou ?, un interessantissimo lavoro di installazione citazionista, visiva e verbale, che può dare un esempio del percorso di Blaine al di fuori dei limiti della “Poesia” e del problema dello stile.

 

Come redattori di GAMMM speriamo che lo amiate quanto lo abbiamo amato noi. Questo inedito di uno dei più importanti autori di ricerca francesi vuole essere una specie di regalo di Natale per voi (e un ringraziamento per questi primi sei mesi di letture e attenzione). Grazie lettori, grazie Julien.

 

GAMMM is proud to host the ebook of a recent Julien Blaine‘s text. It’s Le grand noir du Berry brayait avec le baudet du Poitou ?, a very interesting work on installation and visual/verbal quotations, that could give an example of Blaine’s path out of “Poetry” boundaries and any questions of style.

 

As GAMMM editors, we hope you’ll love it as we loved it. This new work of one of the most important French experimental authors is a sort of Christmas gift to you (and a way to thank you for these first six months of reading and attention). Thank you readers, thank you Julien.

from LATE POEMS, V and VI / e.e.cummings

da Late Poems: IV

3. [149]

anzano)danz

-anti milioni tutti
i sussurri sono

boccioli di toc-
c
-abile ovunque

E’
(saltano che
fluiscono situffano
a-

tterrano
&
O)
così fatte di
sì più bianco

delle meraviglie vengono
baciantemente creature
del sognare e con quale abilissimità
Galleggiant

-emente ogn-
icosa perfettamente splendente
sono(angeli)e

s so son sono son so s
-e-

e(d

Continue reading “from LATE POEMS, V and VI / e.e.cummings”

da FRAZIONI / Adriano Padua. 2006

— • ¶ ▌► ?
Adriano Padua
FRAZIONI
[ 2006 ]

un’altra
differenza di una fase
quale l’utopia
ha partorito l’idea
dell’immaginazione al potere
grande ondata di scampoli
dell’enorme scriptorium
creato nei giochi fonetici poi applicati

comprendere qualunque cosa
muovere
le dita organizzate in punto interrogativo
rivolgere attenzione per diffondere qualunque
cosa
l’alfabeto la pratica
l’ingente quantità di molte operazioni
mantenenti un forte ruolo
di disarticolazione
poiché anche l’artista
non svolge nell’ambiente
l’atto ripetuto del plasmare ma dei suoni
della voce può notare se non altro
una scrittura ed anche
la sua decifrazione al mondo
dalle scorie di un nuovo bisogno
convivendo con accenti
tecniche artificiali prodotti
degli stacchi televisivi e dopo
con la fine soprattutto

Continue reading “da FRAZIONI / Adriano Padua. 2006”

AMERICALIBRE / Patrick Bouvet. 2005

— • ¶ █ ■ 
Patrick Bouvet
AMERICALIBRE
[ da: Flashes, Inventaire/Invention, 2005 ]
Horace Smith e
Daniel Wesson
due armieri
di Boston
hanno messo a punto
un nuovo revolver
dotato di un meccanismo
che permette di accrescere
la velocità di tiro
alla Factory
il celebre atelier che si trova
a New York
Valerie Solanis
ha sparato
tre colpi
sul petto di
Andy Warhol
più tardi lui ha dichiarato
«sembrava una cosa irreale»
nel Missouri
Bob Ford
ha ucciso suo cugino
Jesse James
tirandogli un colpo in testa con una
Colt 45
d’argento
con l’impugnatura di madreperla
regalatagli dal fratello di Jesse
Frank James
Continue reading “AMERICALIBRE / Patrick Bouvet. 2005”