romantic poem / katalin ladik. 1976

*
from the exhibit
Tecniche d’evasione. Strategie sovversive e derisione del potere nell’avanguardia ungherese degli anni ’60 e ’70.

Cur. by Giuseppe Garrera, József Készman, Viktória Popovics, Sebastiano Triulzi

Oct 4th, 2019 / Jan 6th, 2020
Palazzo delle Esposizioni (Rome)

da “violazioni dell’acqua” / federico placidi, aliberto sagretti. 2019 (videoelaborazione di un momento dell’installazione: differx)

.

Frammento da Violazioni dell’acqua,
di Federico Placidi, installazione per dispositivi elettroacustici in tempo reale.

Light designer: Aliberto Sagretti
Impianto sportivo capitolino Roma Uno (piscina), Largo Ascianghi.
29 agosto 2019.

Nel contesto del festival “Di là dal fiume”, a cura di Testroinscatola.

*
Microvideo+elaborazione: (CC) 2019 differx

il quaderno cinese = the chinese notebook [1986] / ron silliman. benway series 13

161. È sempre più chiaro che l’origine referenziale del linguaggio e il suo significato sintattico (o linguistico, o relazionale) costituiscono la contraddizione (sempre che tale sia) da comprendere se vogliamo accettare una poetica del linguaggio autonomo.

162. Se riuscissi ad addurre una tesi irrefutabile secondo cui il linguaggio non referenziale non esiste (una tesi, cioè, che vada oltre a quelle categorie speciali che sono le preposizioni e i determinanti), vi includerei anche quello che sto scrivendo? Naturalmente sì.

163. Quello che si legge è quello che si legge.

164. Prendiamo un appunto da qualche altra parte, poi trasferiamolo qui. È lo stesso appunto?

165. Voglio che la forma sia percettibile ma non conseguente al significato cui si riferisce. Dovrebbe piuttosto servire a spostare a piacimento quell’elemento al cervello anteriore o posteriore.