2 POEMS / William Allegrezza. 2005

Dark ships / William Allegrezza

i have grown callous
listening to the wind
over open water

"indeed there is a time"

sports teams    angels          red throats
singers                        rubies          paint
ashes                    cars        runways
cedars                        light

as though one is forgotten among bushes with lanterns
on dark nights near ancient buildings where
troupes gather and young art students create
timeless objects aged near bodies aching at a car's door
for the reciprocal urge of simply a kiss

the eye moves towards oblivion
as if raking a forest for seasonal treats

i stand on top of a bell tower
counting pigeons.


Fog / William Allegrezza

a tired hand shuffles through papers
              the room is in shadow

"I could never explain events to her afterwards"

pearls        sheets        water off ithaca
paintings        phones        children's pictures
scratched out lineages        wigs         perfume

plants sound with wind through leaves
a cat perches on a ledge watching

"It took years for her to disintegrate"

he remembers watching the fishers
in the port of nauplion haul in a day's work.

silence     tv shows         blue-haired companion falling

a pen rests in a drawer
under light from a broken lamp

"I planned but never understood how it would feel"

candy jars              memories              spatulas
colors              dreams




Navi oscure / William Allegrezza

mi sono venuti i calli
ad ascoltare il vento
su acque aperte

"in effetti c'è un momento"

team sportivi    angeli          gole rosse
cantanti                      rubini          pittura
polveri                  macchine    piste
cedri                         luce

anche se si è dimenticati tra i cespugli con lanterne
in notti oscure presso ad antichi edifici dove
si raccolgono le troupes e giovani studenti d'arte creano
oggetti senza tempo datati presso a corpi che patiscono lì sulla portiera
per l'urgente bisogno reciproco di un bacio semplicemente

l'occhio si sposta verso l'oblio
quasi passasse al pettine una foresta per primizie di stagione

sto in cima a un campanile
a contare i piccioni.


Nebbia / William Allegrezza

una mano stanca si trascina tra le carte
              la stanza è nell'ombra

"Non potevo mai spiegarle gli eventi dopo"

perle         fogli         acque fuori itaca
pitture          telefoni      immagini di bambini
lignaggi stracciati          parrucche    profumo

le piante risuonano con il vento tra le foglie
un gatto sta appollaiato su uno scaffale guardando

"Le occorsero anni per disintegrarsi"

si ricorda di quando guardava i pescatori
nel porto di Nauplia pesce tirato su in un giorno di lavoro

silenzio    show televisivi  compagno dai capelli blu che cade

una penna resta in un cassetto
sotto la luce di una lampada rotta

"L'ho pianificato ma non ho mai capito come sarebbe stato"

vasetti di caramelle    ricordi               spatole
colori              sogni

[traduzione di Gherardo Bortolotti]











































tutti i testi pubblicati in
(e ospitati da) GAMMM
sono sotto una Licenza
Creative Commons
= all texts (CC) by
m.giovenale, m.guatteri,
a.raos, m.zaffarano & hosts.
/ if not specified,
all photos are (CC) by m.giovenale /


gammm is a non-profit site.
to support us you can donate
anything you want: paper,
used computers, money, manors.
feel free to make us rich,
and tell us how: email us:
gammm_redazione [at] yahoo [dot] it

! thank you !




gostopGIF_R